Il Fascismo: innovazione o disastro?

Il Fascismo è salito al potere “democraticamente” per poi diventare una dittatura poco tempo dopo, approfittando dell’omicidio di Giacomo Matteotti. Ancora oggi c’è una partita aperta tra i neofascisti che sostengono che il fascismo sia stato tutto rose e fiori, e tra chi invece sostiene che il fascismo sia stato solamente una sciagura nefasta, una delle pagine più nere della storia italiana.

In realtà il fascismo non è stato né tutte rose né tutta ombra, ciò perché il fascismo ha dato vita ad enti statali tutt’ora viventi, e molte leggi oggi in vigore sono state emanate durante il ventennio. Però ciò non giustifica il fascismo e tutti i suoi grandi errori, per capire cosa sia stato il fascismo basti leggere un qualsiasi riassunto sul fascismo presente su Internet.

Gli orrori del fascismo

Il fascismo ha commesso tantissimi errori, anzi, orrori. Questo perché ha innanzitutto tolto la libertà di stampa, ha perseguitato gli avversari politici, alcuni dei quali sono stati spediti al confino, e altri invece sono finiti in Manicomio con la falsa accusa di essere pazzi, altri invece sono stati ammazzati come nel caso di Matteotti. Il fascismo tra i suoi errori ha anche quello di essersi chiuso , attuando un’autarchia che l’Italia ha pagato a caro prezzo. Ha deciso di entrare in un guerra che non aveva alcun senso, e non solo Mussolini si è alleato con Hitler, cioè il peggior dittatore della storia del mondo insieme a Stalin, ma era anche fortemente impreparato alla guerra, tant’è che l’Italia perse sistematicamente ogni battaglia, persino quella iniziale contro i francesi che ormai erano stati ridotti a brandelli dai tedeschi. Difatti per il Nazismo l’Italia fascista non ha fatto altro che essere una palla al piede, ciò perché i nazisti son stati costretti ad intervenire anche laddove non era previsto un fronte, come per esempio in Grecia, dove Hitler e i suoi uomini dovettero intervenire per salvare l’Italia da una clamorosa disfatta.

Perché il fascismo è da condannare

Non si può giustificare il fascismo, perché non si può barattare la libertà di stampa, di parola e di pensiero con qualche ponte e qualche sacco di grano. Il fascismo è da condannare, proprio come il comunismo, perché si tratta di una dittatura e in quanto tale non si può far altro che combatterla fino in fondo, come fecero i tanti eroici partigiani che rischiarono la vita pur di combattere il fascismo e ridare all’Italia e agli italiani la tanto agognata libertà. Questo anche perché le tante “cose belle del fascismo” di cui parlano i neofascisti di CasaPound e ForzaNuova in realtà non furono affatto mosse del ventennio fascista, bensì risalivano persino al secolo precedente, basti pensare alle pensioni le quali non furono create dal fascismo, poiché i fascisti crearono l’INPS, ma le pensioni per come le concepiamo già erano state introdotte.

Related Posts

Add Comment

erasmus plus
Giovani, a Norcia i primi volontari del Corpo Europeo di Solidarietà
erasmus plus
ERASMUS Plus: da oggi disponibile il social network dell’agenzia nazionale per i giovani
ricerche fai da te
Quattro adolescenti su cinque in Italia cercano diagnosi fai da te su internet
Maturità
Figli Biologicamente Egoisti, la loro corteccia prefrontale non è ancora attiva
tema scolastico
Come impostare un tema scolastico
metodo di studio
L’importanza di avere un metodo di studio
riassunto scolastico
La tecnica per fare un riassunto scolastico
pagelle per dirigenti
Scuola: in arrivo le pagelle per dirigenti scolastici