Come impostare un tema scolastico

Scrivere un tema scolastico è semplice, ma per molti alunni questo compito – sia per forma che per contenuto – rappresenta sempre uno spauracchio per gli studenti.

Immaginiamo un tema come un post da scrivere per il blog della scuola e la piattaforma è il foglio protocollo, e la tastiera è la penna.

Analisi della traccia del tema

Quando si scrive un tema o un post per il blog si deve seguire una traccia, ovvero l’idea, il tema del post da scrivere.

Quattro sono le tipologie di temi scolastici:

  1. Analisi di un testo.
  2. Redazione di un saggio breve o di un articolo di giornale.
  3. Tema a carattere storico.
  4. Tema a carattere generale.

Per prima cosa leggete le tracce e scegliete quella in cui pensate di saperne di più. Non sorprende che quasi sempre venga scartato il tema storico. E’ un tema che si può fare se si conoscono le date, gli eventi etc…

L’analisi del testo è semplice visto che si ricevono anche suggerimenti su come impostare il tema.

Il tema generale è quello che si presta, essendo quello che dà più spazio all’inventiva.

scuola Conoscere l’argomento del tema è importante. La scelta si deve basare sulle conoscenze che abbiamo al momento che dobbiamo scriverlo e non possiamo improvvisare.

Il tema generale è un tema libero, che non richiede allo studente di scrivere di qualcosa di personale, le sue opinioni. Sembra semplice ma in realtà richiede una grande cura, perché si può anche andare fuori tema senza accorgercene.

Per evitare di andare fuori tema, creiamo una scaletta: come anche per un post e una storia, per il tema bisogna preparare una scaletta.

La scaletta, un insieme di punti da seguire e sviluppare, facilita la stesura del testo. Immaginate di sezionare la traccia del tema in più parti e di scriverne una per una.

Partiamo da un’introduzione, sviluppando un corpo centrale e arrivando alla conclusione. La scaletta ci guiderà in questo “percorso”.

Come fare una scaletta

  • Introduzione sul concetto generale del topic centrale del tema: le coppie di fatto (cosa sono, quali innovazioni comportano…);
  • il topic visto all’interno di un contesto preciso. Ad esempio, come viene vissuto il discorso sulle coppie di fatto nella società odierna;
  • il topic affrontato dai media e dai social media (Twitter, Facebook, Youtube, Google+, blog, forum, etc.)

Enucleando questi punti abbiamo sezionato la nostra traccia individuandone alcuni punti principali e mettendoli in forma di elenco.

Grazie a questa suddivisione per punti tutto diventa più chiaro e possiamo riflettere meglio su cosa scrivere e completare la nostra scaletta.

Come arrivare alla scaletta definitiva

Introduzione sul concetto delle coppie di fatto: che cosa significa ‘coppia di fatto’.

Prendendo come esempi alcune storie di vita, ne analizzo gli aspetti: come e perché.

Riflettiamo sulle coppie di fatto facendo un confronto con il passato e la tradizione.

Scriviamo della differenza delle coppie di fatto eterosessuali e omosessuali.

Possiamo concentrarci sull’impatto che le coppie di fatto omosessuali hanno sulla società circostante, sui valori e convinzioni personali.

Accenniamo ai social media e ai forum che parlano di questo tema.

Concentriamoci su come viene percepita la “coppia di fatto” nella società e in quella dei social media.

Facciamo un confronto tra quello che si vive realmente e quello che passa dalla realtà virtuale.

Concludiamo esprimendo un’opinione personale su come viene vissuto e veicolato il messaggio delle coppie di fatto sui media.

Durante la stesura di un tema bisogna fare attenzione a non andare fuori tema; a non commettere degli errori di sintassi, quelli che si commettono più comunemente; a non commettere errori di ortografia.

Durante la stesura non ci si dovrebbe preoccupare troppo degli errori, ma concentrarsi sulla traccia. Atteniamoci alla scaletta ed evitiamo di fare frasi troppo lunghe ed articolate. Meglio la semplicità e la correttezza ortografica e sintattica del testo.

Se deviscrivere un articolo di giornale, ricordati le “5 W” dello schema giornalistico (l’articolo deve rispondere a 5 domande): Who? (Chi?), What? (Cosa?), Where? (Dove?), When? (Quando?) e Why? (Perché?).

Related Posts

Add Comment

erasmus plus
Giovani, a Norcia i primi volontari del Corpo Europeo di Solidarietà
erasmus plus
ERASMUS Plus: da oggi disponibile il social network dell’agenzia nazionale per i giovani
ricerche fai da te
Quattro adolescenti su cinque in Italia cercano diagnosi fai da te su internet
Maturità
Figli Biologicamente Egoisti, la loro corteccia prefrontale non è ancora attiva
tema scolastico
Come impostare un tema scolastico
metodo di studio
L’importanza di avere un metodo di studio
riassunto scolastico
La tecnica per fare un riassunto scolastico
pagelle per dirigenti
Scuola: in arrivo le pagelle per dirigenti scolastici