La tecnica per fare un riassunto scolastico

Una delle attività più frequenti a scuola, dalle prime classi, è quella di fare i riassunti.

A tutti gli studenti viene richiesto il riassunto scolastico, il compito assegnato come compito per casa o da svolgere in classe.

Un riassunto svolto alle elementari è molto diverso da quello svolto negli anni delle superiori o all’università quando fare il riassunto non è più così semplice, a meno che non si abbia un metodo di studio preciso.

Vediamo perché il riassunto è importante e come scrivere un buon riassunto.

Il riassunto è una sintesi stringata del testo che dobbiamo aver compreso al meglio per darne l’essenza e non penalizzarne il contenuto.

E’ molto importante aver compreso un testo a fondo e poi comunicarlo nella veste del riassunto, benché non sia così semplice scriverlo nel modo giusto.

Il rischio è quello di includere troppi dettagli e informazioni, oppure di omettere delle informazioni importanti.

In questo testo vogliamo enucleare i dettagli del metodo migliore e più rapido per scrivere un riassunto funzionale e corretto.

Come scrivere un riassunto

Le informazioni e gli elementi per scrivere un buon riassunto.

Come fare un riassunto

Seguiamo tutti i passaggi uno ad uno per capire come fare un riassunto:

La prima cosa da fare è la divisione in sequenze. Facciamo una prima lettura del testo e poi dividiamolo per sezioni, in sequenze.

studiareLa divisione per sequenze si deve fare durante la prima lettura, così da fare il riassunto più rapidamente. Assicuriamoci di aver compreso a fondo il testo in ogni sua parte.

La seconda cosa da fare è una lettura profonda del testo. Fai una lettura accurata per individuare i temi centrali del testo, ed evidenziali con degli indicatori visivi. La lettura è funzionale alla comprensione del tono e dello stile dell’autore.

La terza cosa per fare un buon riassunto è una lettura attiva che coincide con la seconda lettura. In questa fase dobbiamo sottolineare le frasi più importanti, salienti, del testo, e facciamo un riassunto dei concetti più importanti.

Sbarazziamoci dei dettagli e dei concetti superflui. Leggere e rileggere il testo con l’esperienza diventa sempre più semplice e immediato.

Il riassunto si fa sulla base di una scaletta. Dopo aver suddiviso il testo da riassumere e aver individuato cosa vogliamo inserire nel riassunto e cosa invece vogliamo eliminare, passiamo alla stesura della scaletta che ci serve da guida. Come stendere la scaletta? Sviluppiamo gli appunti ai margini e riassumiamo le frasi che abbiamo sottolineato nel testo.

Dopo queste operazioni, rileggiamo la scaletta e cerchiamo gli eventuali buchi. Sono stati messi in evidenza i nessi logici tra i vari punti della scaletta? Una buona scaletta è fondamentale per ottenere un buon riassunto, se c’è da migliorare la scaletta, facciamolo e poi concludiamo il piano generale e passiamo a scrivere il nostro riassunto.

Dalla scaletta al riassunto: sviluppiamo tutti i punti della scaletta e accertiamoci che ogni punto venga sviluppato e sia legato al precedente e al successivo con gli strumenti linguistici che abbiamo a disposizione: marcatori temporali, preposizioni, etc…

I consigli per fare un buon riassunto:

  • Usiamo lo stesso tempo verbale usato dall’autore
  • Dovremmo produrre un testo che contenga il 70% delle informazioni del testo di origine.
  • Se citiamo l’autore ricordiamo di mettere la citazione tra virgolette
  • Non bisogna recensire, inserire la propria opinione. Il riassunto non richiede critiche né commenti.
  • Il riassunto deve essere letto attentamente e corretto prima di essere consegnato. Controlliamo la coerenza nel testo, la presenza di errori di ortografia e di grammatica.

Come fare la revisione formale di un riassunto d’italiano

La completezza delle frasi: controlliamo se le frasi sono complete in tutte le loro parti. Se il soggetto è stato espresso chiaramente, se abbiamo dimenticato qualche parola, e se le parole sono state tronche in modo corretto.

I periodi corti possono essere combinati tra loro in modo coerente?

Controlliamo se i periodi troppo lunghi hanno un senso logico e se sono coerenti grammaticalmente. Se ce ne è bisogno, snelliamoli un po’. Controlliamo se i verbi sono in accordo con i soggetti, e facciamo attenzione ai nomi collettivi.

Facciamo molta attenzione alle forme verbali, all’uso del congiuntivo, in particolare a quello passato, alle frasi ipotetiche.

Controlliamo l’ortografia, consultando il dizionario se necessario.

Related Posts

Add Comment

erasmus plus
Giovani, a Norcia i primi volontari del Corpo Europeo di Solidarietà
erasmus plus
ERASMUS Plus: da oggi disponibile il social network dell’agenzia nazionale per i giovani
ricerche fai da te
Quattro adolescenti su cinque in Italia cercano diagnosi fai da te su internet
Maturità
Figli Biologicamente Egoisti, la loro corteccia prefrontale non è ancora attiva
tema scolastico
Come impostare un tema scolastico
metodo di studio
L’importanza di avere un metodo di studio
riassunto scolastico
La tecnica per fare un riassunto scolastico
pagelle per dirigenti
Scuola: in arrivo le pagelle per dirigenti scolastici