L’hacker dodicenne pagato con videogames

Un hacker dodicenne è riuscito ad entrare in dei siti governativi, in quello della polizia di Montreal, in quello del Quebec Institute Public Health e persino in quello del governo cileno. Ma non solo: è riuscito ad individuare i codici di sicurezza e a rubare importanti documenti, provocando 60mila dollari di danni. Il nome del ragazzo non è stato reso noto dalla Polizia.

L’hacker dodicenne non ha fatto altro che delle banali mosse informatiche per modificare le pagine dei vari siti, sfruttando le varie falle di sicurezza di questi sii  dimostrando che anche un hacker dodicenne li può violare se si ha una profonda conoscenza dell’informatica e di Internet. Il ragazzo è stato assoldato dal collettivo Anonymous, famoso per le infiltrazioni nei siti governativi, ed  stato pagato profumatamente: in cambio della mega operazione fuori legge, l’adolescente ha ricevuto migliaia di videogames.

Considerata la giovane età e la parziale inconsapevolezza della portata del gran pasticcio che stava commettendo, è probabile che non verrà condannato a pene severe, ma dovrà comunque affrontare le conseguenze della sua azione.

Anonymous

Related Posts

Add Comment

erasmus plus
Giovani, a Norcia i primi volontari del Corpo Europeo di Solidarietà
erasmus plus
ERASMUS Plus: da oggi disponibile il social network dell’agenzia nazionale per i giovani
ricerche fai da te
Quattro adolescenti su cinque in Italia cercano diagnosi fai da te su internet
Maturità
Figli Biologicamente Egoisti, la loro corteccia prefrontale non è ancora attiva
tema scolastico
Come impostare un tema scolastico
metodo di studio
L’importanza di avere un metodo di studio
riassunto scolastico
La tecnica per fare un riassunto scolastico
pagelle per dirigenti
Scuola: in arrivo le pagelle per dirigenti scolastici