L’uomo è nato da una sola specie

Gli studi sullo scheletro D2700, trovato in Georgia, rivoluzionano l’albero genealogico degli ominidi. I primi rappresentanti dell’essere umano appartengono a una sola specie: i resti dell’Homo ritrovato infatti combinano caratteristiche diverse mai osservate tutte insieme.

La scoperta, che ha conquistato la copertina di Science, riscrive la storia dell’evoluzione umana e si deve all’analisi dei resti di un ominide scoperto a Dmanisi (Georgia) e vissuto 1,8 milioni di anni fa. La ricerca ha conquistato la copertina di Science ed è stata condotta dal gruppo coordinato dal paleoantropologo David Lordkipanidze, del Museo Nazionale Georgiano a Tbilisi.

Contrariamente a quanto si pensava finora, i primi rappresentanti del genere Homo (come l’Homo Habilis e l’Homo Erectus) appartenevano alla stessa specie. Questi primi antenati dell’uomo probabilmente avevano solo un aspetto fisico diverso. Scoperto nel 2005, il teschio dell’ominide che ha fatto riscrivere l’evoluzione è il più completo mai trovato. A differenza di altri fossili di Homo, i resti combinano caratteristiche diverse mai osservate tutte insieme in un ominide: una piccola scatola cranica, faccia lunga e grandi denti.

Per questi tratti fisici, il fossile di Dmanisi può essere paragonato a vari fossili di Homo: per esempio la mascella è come quella dell’Homo Habilis, mentre le spesse arcate sopraccigliari sono dell’Homo Erectus.

evoluzione della specie

Related Posts

Add Comment

erasmus plus
Giovani, a Norcia i primi volontari del Corpo Europeo di Solidarietà
erasmus plus
ERASMUS Plus: da oggi disponibile il social network dell’agenzia nazionale per i giovani
ricerche fai da te
Quattro adolescenti su cinque in Italia cercano diagnosi fai da te su internet
Maturità
Figli Biologicamente Egoisti, la loro corteccia prefrontale non è ancora attiva
tema scolastico
Come impostare un tema scolastico
metodo di studio
L’importanza di avere un metodo di studio
riassunto scolastico
La tecnica per fare un riassunto scolastico
pagelle per dirigenti
Scuola: in arrivo le pagelle per dirigenti scolastici