In numeri il fenomeno della dispersione scolastica

Ogni anno lasciano la scuola circa 700 mila studenti. In numeri cioè due studenti su dieci non ritornano tra i banchi di scuola o comunque non riescono a superare l’anno scolastico. La onlus Intervita, la Fondazione Giovanni Agnelli e l’associazione Bruno Trentin della Cgil pongono l’attenzione sull’impatto economico e sociale del fenomeno della dispersione scolastica.
La ricerca indagherà sul fenomeno della dispersione scolastica condotta dalla onlus Intervita, con l’associazione Bruno Trentin della Cgil e la Fondazione Giovanni Agnelli. Lo studio comincerà ad ottobre, e metterà a fuoco la tipologia e il numero dei ragazzi che abbandonano la scuola. Inoltre la ricerca si propone di dare soluzioni per combattere il fenomeno della dispersione. Le aree di riferimento sono le province di Milano, Roma, Napoli e Palermo.

Il sottosegretario all’Istruzione Marco Rossi Doria ha affermato: “Il miglioramento dei dati sulla dispersione c’è e deriva dallo sforzo immane delle scuole pubbliche. Ma è lento e assolutamente insufficiente. Il danno alle possibilità di sviluppo e il fallimento formativo sono stati finalmente messi in relazione con strumenti molto più fini che in passato”.
In danaro la dispersione costerà 70 miliardi.

Related Posts

Add Comment

erasmus plus
Giovani, a Norcia i primi volontari del Corpo Europeo di Solidarietà
erasmus plus
ERASMUS Plus: da oggi disponibile il social network dell’agenzia nazionale per i giovani
ricerche fai da te
Quattro adolescenti su cinque in Italia cercano diagnosi fai da te su internet
Maturità
Figli Biologicamente Egoisti, la loro corteccia prefrontale non è ancora attiva
tema scolastico
Come impostare un tema scolastico
metodo di studio
L’importanza di avere un metodo di studio
riassunto scolastico
La tecnica per fare un riassunto scolastico
pagelle per dirigenti
Scuola: in arrivo le pagelle per dirigenti scolastici