Mikhail Kalashnikov è morto

E’ morto all’età di 94 anni Mikhail Kalashnikov, l’inventore del celebre fucile d’assalto AK-47. Fu proprio lui a disegnare il fucile d’assalto Ak-47, meglio conosciuto però con l’appellativo ereditato dal suo ideatore, Kalashnikov appunto, una delle armi più utilizzate nel mondo e con numerose versioni “locali” a cominciare da quella cinese. Il modello originario fu ideato dal tecnico nativo di Kurya, nella regione siberiana dell’Altaj, quando aveva solo 21 anni ed era al fronte con il grado di sergente durante la II Guerra Mondiale: si rese allora conto di quanto gli antiquati fucili in dotazione all’Armata Rossa sovietica funzionassero come giocattoli a confronto di quelli in dotazione alla fanteria del Terzo Reich. Alla fine Stalin in persona scelse il progetto dell’allora ignoto Kalashnikov tra i numerosi fattigli pervenire da laboratori e aziende di Stato.

Nel 1947, il padre del fucile più comunemente utilizzato da guerriglieri e insorti di tutto il mondo (ma anche dai criminali comuni) divenne poi capo-disegnatore presso la compagnia Izhmash a Izhevsk, 1.000 chilometri a est di Mosca; nella sua città natale gli è stato eretto un busto, ha collezionato ogni possibile onorificenza di Urss e Russia, ma non è mai stato pagato per questo.

 Mikhail Kalashnikov

 

 

 

Related Posts

Add Comment

erasmus plus
Giovani, a Norcia i primi volontari del Corpo Europeo di Solidarietà
erasmus plus
ERASMUS Plus: da oggi disponibile il social network dell’agenzia nazionale per i giovani
ricerche fai da te
Quattro adolescenti su cinque in Italia cercano diagnosi fai da te su internet
Maturità
Figli Biologicamente Egoisti, la loro corteccia prefrontale non è ancora attiva
tema scolastico
Come impostare un tema scolastico
metodo di studio
L’importanza di avere un metodo di studio
riassunto scolastico
La tecnica per fare un riassunto scolastico
pagelle per dirigenti
Scuola: in arrivo le pagelle per dirigenti scolastici