I social network influiscono sul consumo di alcol

consumo di alcol

Facebook e Twitter influiscono sul consumo di alcol: chi infatti frequenta “virtualmente” amici che bevono troppo, ha maggiori possibilità di diventare un forte bevitore. È quanto emerge da uno studio dei ricercatori dell’Harvard Medical School di Boston, negli Usa.

La ricerca è stata condotta su quasi 12000 persone, la cui attitudine al bere e le cui frequentazioni sui social network sono state osservate per un periodo di 32 anni (dal 1971 al 2003). Al termine dell’esperimento è emersa una correlazione tra le relazioni “virtuali” e il consumo di alcol: gli esperti hanno osservato che frequentare dei forti bevitori aumenta del 50% la tendenza a bere oltre il dovuto, mentre relazionarsi con degli astemi la dimezza. Non è tutto, l’influenza tende ad estendersi anche agli amici degli amici: il consumo di alcol aumenta infatti del 36% nei conoscenti di persone che frequentano forti bevitori.

Il consumo di alcolici aumenta inoltre quando a dare il cattivo esempio è una donna. Conta anche il ‘genere’ dell’amico bevitore: fra due amici, un maschio e una femmina, l’influenza sarebbe maggiore se iniziasse a bere la donna.

 social network e alcol

 

 

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

erasmus plus
Giovani, a Norcia i primi volontari del Corpo Europeo di Solidarietà
erasmus plus
ERASMUS Plus: da oggi disponibile il social network dell’agenzia nazionale per i giovani
ricerche fai da te
Quattro adolescenti su cinque in Italia cercano diagnosi fai da te su internet
Maturità
Figli Biologicamente Egoisti, la loro corteccia prefrontale non è ancora attiva
tema scolastico
Come impostare un tema scolastico
metodo di studio
L’importanza di avere un metodo di studio
riassunto scolastico
La tecnica per fare un riassunto scolastico
pagelle per dirigenti
Scuola: in arrivo le pagelle per dirigenti scolastici